22 febbraio 1987

Il 22 febbraio 1987 muore a New York Andy Warhol, figura di spicco della Pop Art americana

Link sponsorizzati

Il 22 febbraio 1987 muore a New York Andy Warhol, figura di spicco della Pop Art americana.
Figlio di immigrati slovacchi, Warhol dimostrerà fin dalla più giovane età uno spiccato talento per le arti grafiche, che lo porterà a lavorare per importanti riviste quali Vogue Glamour.

Nel 1962, fonda The Factory, il suo studio artistico nonché luogo di ritrovo per i membri del suo “universo culturale” (fra i frequentatori ricordiamo BasquiatKeith HaringLou ReedBob DylanJim MorrisonMick Jagger). Venne chiamata “Fabbrica”, in quanto vero e proprio luogo di assemblaggio delle sue serigrafie. Ma fu proprio una frequentatrice della Factory a sparare contro a lui e Basquiat, nel 1968, evento dopo il quale fortunatamente entrambi sopravvissero.

Guida Gratis: Vuoi scoprire le 10 case più curiose al Mondo?
Davvero in pochi le conoscono:

Le sue opere più famose sono divenute delle vere e proprie icone, come la serie di Marylin MonroeLiz Taylor, quella delle Coca-Cola e delle Zuppe Campbell’s. Prima di morire, ebbe il tempo di terminare L’Ultima Cena, ispirata all’opera omonima di Leonardo Da Vinci.

Per celebrarlo nel giorno della sua morte, Sky Arte trasmetterà uno speciale di Destini Incrociati Hotel alle 19.00 e, a seguire, un documentario intitolato “Andy Warhol – Factory Man”.

Precedente

21 febbraio 1947

23 febbraio 1821

Successivo

Link sponsorizzati

Lascia un commento

Grazie per il tempo dedicato.

autore

Giorgio

Autore del Blog. Classe ’84. In direzione ostinata e contraria sin da principio, della vita perseguo l’incanto... ...Delle parole, delle immagini, delle note. Mi piace stupirmi di ogni attimo inatteso, così da scoprire ogni volta il mio senso e il senso degli altri.

CONTATTAMI

COPYRIGHT

PRIVACY