16 marzo 1978

Link sponsorizzati

Alle 9.02 del mattino, all’incrocio fra Via Fani e via Stresa, l’auto su cui viaggiava Aldo Moro venne bloccata da un commando delle BR.

Gli uomini della scorta furono brutalmente ammazzati e si procedette con il rapimento dell’allora Presidente della DC. 55 giorni durerà la sua prigionia: dal rapimento fino all’omicidio…

Guida Gratis: Vuoi scoprire le 10 case più curiose al Mondo?
Davvero in pochi le conoscono:

Ricordo il tragico evento con tre film sull’argomento:

  • IL CASO MORO (1986) – FERRARA: pellicola che si concentra sulla ricostruzione ufficiale fatta negli anni immediatamente successivi al delitto, mancante dunque della tesi complottistica che verrà avanzata successivamente. Gian Maria Volonté riesce a conferire la giusta dignità al personaggio, grazie ad una recitazione sofferta e misurata.
  • BUONGIORNO, NOTTE (2003) – BELLOCCHIO: il punto di vista di questa pellicola, tra realtà e finzione, è quello di Anna Laura Braghetti, la brigatista intestataria dell’appartamento in cui fu imprigionato Aldo Moro, cercando di concentrarsi sul passaggio da ideologia a intento criminale.
  • PIAZZA DELLE CINQUE LUNE (2003) – MARINELLI: è questo il film che apre la strada alla tesi complottistica, offrendo una possibile ricostruzione della vicenda in base all’ “interferenza” che potrebbero aver avuto i servizi segreti.

Precedente

La Lettera Scarlatta: (Libro) 16 marzo 1850 – di Nathaniel Hawthorne

Ecco le 10 Opere in Assoluto più Belle di Tamara de Lempicka

Successivo

Link sponsorizzati

Lascia un commento

Grazie per il tempo dedicato.

autore

Giorgio

Autore del Blog. Classe ’84. In direzione ostinata e contraria sin da principio, della vita perseguo l’incanto... ...Delle parole, delle immagini, delle note. Mi piace stupirmi di ogni attimo inatteso, così da scoprire ogni volta il mio senso e il senso degli altri.

CONTATTAMI

COPYRIGHT

PRIVACY